Album

Il mondo cambierà

1972
image

* La canzone "Parla più piano" è la versione in italiano di Speak Softly Love, colonna sonora del film Il padrino interpretato da Marlon Brando

* La canzone "Ho visto un film" e' una cover di Here's to You, colonna sonora del film Sacco e Vanzetti,  interpretato da Gian Maria Volonte' e  Riccardo Cucciolla 

* Ristampato nel 2000 in versione CD

IL MONDO CAMBIERA'

Amico mio che stai
guardando intorno a te
non credi agli occhi tuoi
tu piangi e so il perchè,
quel che provi tu
lo sto provando anch'io
ma non cambiare mai
ti fa paura il mondo
amico mio coraggio
io, io piango come te

Vedrai che il mondo cambierà
le sue ferite guarirà
l'amore no, non può morire
sarebbe come dire che questa è la fine.
Vedrai la notte finirà
e l'uomo si risveglierà
con gli occhi e il cuore di un bambino
che non può tradire mai

Se nella mente tua
nascesse qualche idea
il mondo aspetta te,
ma non cambiare mai
via via che salirai
gradino per gradino
ti sembrerò lontano
ma io sono uguale a te

Vedrai che il mondo cambierà
le sue ferite guarirà
l'amore no, non può morire
sarebbe come dire che questa è la fine.
Vedrai la notte finirà
e l'uomo si risveglierà
con gli occhi e il cuore di un bambino
che non può tradire mai

Vedrai che il mondo cambierà
le sue ferite guarirà
l'amore no, non può morire
sarebbe come dire che questa è la fine.

Vedrai la notte finirà vedrai
e l'uomo si risveglierà
con gli occhi e il cuore di un bambino
che non può tradire mai.

HO VISTO UN FILM

Tu vivi,
cammini Tu vivi,
cammini
lavori
guardi
parti
canti
poi viene qualcuno
e ti lega le mani e i piedi
e ti chiude la bocca
e ti chiude gli occhi

Ho visto un film Nicola e Bart
la vita di Nicola e Bart
la morte di Nicola e Bart
amo voi Nicola e Bart.

Se morir vuol dire amare
se morir vuol dire lottar
la vostra morte la regaliam
all'uomo che uomo non è.

Queste mani per lavorar
questi occhi per guardar
questi piedi per camminar
questa bocca per cantar.

Canto a voi Nicola e Bart
per chi odia la schiavitù
per chi ama la verità
canto forte libertà.

Con le mani non supplicherò
con i miei occhi non piangerò
con i piedi non fuggirò
con la bocca canterò.

Canto a voi Nicola e Bart
per chi odia la schiavitù
per chi ama la verità
canto forte libertà.

Non più due Nicola e Bart
tutti siam Nicola e Bart
tutto il mondo è Nicola e Bart
su cantiamo libertà.

Non più due Nicola e Bart
tutti siam Nicola e Bart
tutto il mondo è Nicola e Bart
su cantiamo libertà
Non più due Nicola e Bart

tutti siam Nicola e Bart

tutto il mondo è Nicola e Bart

su cantiamo libertà.

3 DICEMBRE VERSO SERA

Due tazze di caffè
un'ora insieme a te
i sogni son finiti sotto al treno

Ti trovo un po' più su
da quella volta che
sparisti dietro un angolo di strada

Cercavo gli occhi tuoi
e non capivo che
sfioriva lentamente il nostro amor
il nostro amor
3 dicembre verso sera
fumo dentro al bar
forse è meglio che io vada
no non chiedermi il perchè

Finiti i due caffè
e chiedere quant'è
ancora il tempo di una sigaretta
le mani in tasca
e tu che guardi sempre giù
eppure abbiamo fatto anche all'amore

Io cerco gli occhi tuoi
mi rendo conto che
il tempo ha cancellato anche il dolore

3 dicembre verso sera
fumo dentro al bar
forse è meglio che io vada
no non chiedermi il perchè

3 dicembre verso sera
fumo dentro al bar
scusa tanto devo andare
no non chiedermi il perchè.

PRINCIPESSA

Principessa principessa,
c'è dolore intorno a te
sei malata di tristezza
si domandano il perchè
nei tuoi occhi di smeraldo
sta per spegnersi il sorriso,
l'alba di ogni nuovo giorno
fa più pallido il tuo viso

Principessa principessa
so qual è la malattia
solamente con l'amore
la potrai mandare via
basta correre sul prato
ed accorgerti che là
c'è un ragazzo innamorato
che il suo cuore ti darà

Principessa non ricordi
come ti batteva il cuore
mentre ti insegnavo il gioco dell'amore
le carezze, le parole
ti facevano impazzire
sei tornata tante volte all'imbrunire

Principessa principessa
c'è la gioia intorno a te
sei guarita tanto in fretta
sei guarita più di me
ma perchè quegli occhi bassi
per rispondere al mio inchino
quando vieni per i campi
col tuo principe vicino

COM'E' GRANDE L'UNIVERSO

Mi distendo qui sull'erba
e penso a niente più,
fisso gli occhi su una stella,
notte scendi giù
A quest'ora ti rivedo sempre
accanto a me, a me
e accarezzo con la mente
quello che non c'è

Com'è grande l'universo, adesso è tutto mio
ma quel lampo a ciel sereno fa pensare a Dio
sembra voglia ricordarmi che il padrone è lui, è lui
io gli dico tienti tutto si, ma dammi lei.
Vorrei un'armonica e lei,
un poco d'amore, un poco di musica
senti , senti quest'armonica piange
senti, la sua voce è come un lamento
Com'è grande l'universo, adesso è tutto mio
ma quel lampo a ciel sereno fa pensare a Dio
sembra voglia ricordarmi che il padrone è lui, è lui

io gli dico tienti tutto si, ma dammi lei

Un poco d'amore, un poco di musica e lei
Un poco d'amore, un poco di musica e lei
Un poco d'amore, un poco di musica e lei.

UN MONDO D'AMORE

C'è un grande prato verde
dove nascono speranze
che si chiamano ragazzi.
Quello è il grande prato dell'amore

Uno : non tradirli mai, hanno vede in te.
Due : non li deludere, credono in te.
Tre : non farli piangere, vivono in te.
Quattro : non li abbandonare, ti mancheranno.
Quando avrai le mani stanche tutto lascerai, per le cose belle
ti ringrazieranno,
soffriranno per li errori tuoi.

E tu ragazzo non lo sai,
ma nei tuoi occhi c'è già lei,
ti chiederà l'amore, ma
l'amore ha i suoi comandamenti.

Uno : non tradirla mai,
ha fede in te.
Due : non la deludere,
lei crede in te.
Tre : non farla piangere,
vive per te.
Quattro : non l'abbandonare,
ti mancherà.
E la sera cercherà fra le braccia tue
tutte le promesse,
tutte le speranze,
per un mondo d'amore.

PARLA PIU' PIANO

Parla più piano e nessuno sentirà,
il nostro amore lo viviamo io e te,
nessuno sa la verità
neppure il cielo che ci guarda da lassù
Insieme a te io resterò,
amore mio, sempre così

Parla più piano e vieni più vicino a me
Voglio sentire gli occhi miei dentro di te,
nessuno sa la verità
è un grande amore e mai più grande esisterà

Insieme a te io resterò,
amore mio, sempre così

Parla più piano e vieni più vicino a me
Voglio sentire gli occhi miei dentro di te,
nessuno sa la verità
è un grande amore e mai più grande esisterà

T'ASPETTO QUI

T'aspetto qui,
tu arriverai
stringo fiori azzurri in mano
tu li guarderai
in loro scoprirai il mio cielo

Sono le sei,
tu arriverai
correremo per le strade
baci e carezze
poi a ballare
non ci stancheremo mai

Inventerò per te
storie d'amore
solo per favole nuove
insieme a te
tutta la notte
fra sigarette, luci e champagne
e tu sarai per me
la mia regina, insieme a te, sotto la luna
nel paese dell'amore, sopra un petalo d'un fiore
io ti porterò

E' notte ormai,
ma tu non ci sei
questi fiori stan morendo
eppure so che arriverai
domani o forse un altro giorno
baci e carezze
poi a ballare
non ci stancheremo mai

Inventerò per te
storie d'amore
solo per favole nuove
insieme a te
tutta la notte
fra sigarette, luci e champagne
e tu sarai per me
la mia regina, insieme a te, sotto la luna
nel paese dell'amore, sopra un petalo d'un fiore
io ti porterò

T'aspetto qui
tu arriverai
domani o forse un altro giorno
e allora baci e carezze
poi a ballare
non ci stancheremo mai.

VITA IN BIANCO E NERO

Senza più fortuna
vita in bianco e nero
è solo un gioco
ma come pesa
la tua partita insieme a me
Nei tuoi occhi così freddi,
c'è già scritto il mio domani
tu muovi il re ed è come se muovessi me
dove vuoi e come vuoi

E tu sei qui davanti a me
sulla scacchiera hai giocato una vita
un altro giorno di battaglie perdute
e i miei pensieri sono nelle tue mani
e così ad uno ad uno
ogni pezzo se ne va
le speranze, i miei cavalli via,
al galoppo insieme a te
e le torri, le mie forze,
oramai non ci son più
con un bacio e una promessa la Regina uccide il Re
il Re

Un'inutile partita,
la mia vita insieme a te
a cosa serve ormai
hai già vinto e tu lo sai
come vuoi contro me
E tu sei qui davanti a me
sulla scacchiera hai giocato una vita
un altro giorno di battaglie perdute
e i miei pensieri sono nelle tue mani
e così ad uno ad uno
ogni pezzo se ne va
le speranze, i miei cavalli via,
al galoppo insieme a te
e le torri, le mie forze,
oramai non ci son più
con un bacio e una promessa la Regina uccide il Re
il Re
e così ad uno ad uno
ogni pezzo se ne va
con un bacio e una promessa la Regina uccide il Re
il Re , il Re.

L'OSPITE

Sono qui davanti alla tua porta,
a casa tua stasera si fa festa
al nostro amor hai detto punto e basta
con lo champagne tu lo cancellerai
sorriderai ma il tuo cuore sarà triste
mi scorderai però non tanto presto
la rivincita che ti riprenderai
un sapore amaro avrà.
La dolcezza del perdono dove sta.

E lasciami morire per la via,
che io ci sia o non ci sia
è lo stesso ormai per te
il mio corpo se ne va
ma il pensiero resta qui
prima o poi la tua risposta sarà si

Un ospite non puoi mandarlo via
se c'è festa in casa tua
lascia almeno un posto in più
questa sera amore , te ne prego amore
fammi salire su
questa volta accetta un ospite in più

Tu lo sai, lo sai quanto mi costa
stare qui, ma voglio una risposta
son sorpreso, son deluso
son offeso, perchè tu questa sera hai
detto no a un ospite in più
E lasciami morire per la via,
che io ci sia o non ci sia
è lo stesso ormai per te
il mio corpo se ne va
ma il pensiero resta qui
prima o poi la tua risposta sarà si

Un ospite non puoi mandarlo via
se c'è festa in casa tua
lascia almeno un posto in più
questa sera te ne prego amore
fammi salire su
questa volta accetta un ospite in più
E lasciami morire per la via,
che io ci sia o non ci sia
è lo stesso ormai per te
il mio corpo se ne va
ma il pensiero resta qui
prima o poi la tua risposta sarà si
Un ospite non puoi mandarlo via
se c'è festa in casa tua
lascia almeno un posto in più
questa sera te ne prego amore
fammi salire su.

VADO A LAVORARE

Ricordo che ero ancora un ragazzino,
ma come un uomo lavoravo già
La mia canzone era questa qua :

certo la terra costa fatica,
sempre di più, sempre di più
Certo la terra è come una donna,
ogni stagione cambia la gonna

Gialla d'estate,
grano maturo,
rossa d'autunno,
vino sicuro,
è verde oliva
se viene l'inverno,
a primavera si veste da sè

Vado a lavorare,
ma stasera che si fa ?
Una donna chi ce l'ha ?
La la la la la la la la la la

Vado a lavorare,
ma il mio cuore dove va ?
Cerca un fiore che non ha
e se è una rosa lasciatela cogliere a me

Venne l'estate e colsi la rosa.
Viva lo sposo ! viva la sposa !
Più si fa notte e più m'innamoro,
ma quando è giorno doppio lavoro

Lavora col sole,
lavora col vento,
si parte all'alba,
si torna al tramonto
ma con la luna e il cielo sereno
mi stendo sul fieno, amore con te

Vado a lavorare,
ma se fossi nato re
farei festa insieme a te
la la la la la la la la la la
Vado a lavorare,
sono stanco, ma che fa
lei di notte non lo sa
la la la la la la la la la

Vado a lavorare,
ma se fossi nato re
farei festa insieme a te
la la la la la la la la la la

Vado a lavorare,
fuori è freddo, ma che fa
c'è chi mi riscalderà