Raccolte

GIANNI MORANDI

1994
image

FATTI MANDARE DALLA MAMMA A PRENDERE IL LATTE

E' un'ora che aspetto davanti al portone;
su, trova una scusa per uscire di casa

Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte
devo dirti qualche cosa che riguarda noi due

T'ho vista uscire dalla scuola insieme ad un altro
con la mano nella mano
passeggiava con te

Tu digli a quel coso che sono geloso
che se lo rivedo gli spaccherò il muso

Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte
Presto scendi,scendi amore,
ho bisogno di te.
 

NON SON DEGNO DI TE

Non son degno di te
non ti merito più
ma
al mondo non esiste nessuno
che non ha sbagliato una volta

E va bene così
me ne vado da te
ma
quando la sera tu resterai sola
ricorda qualcuno che amava te
Sui monti di pietra può nascere un fiore
in me questa sera è nato l'amore per te

E va bene così
me ne vado da te
ma
al mondo no non esiste nessuno
che non ha sbagliato una volta
amor!

Non son degno di te
non ti merito più
ma quando la sera tu resterai sola
ricorda qualcuno che amava te
amore amor
amore amor.

GO KART TWIST

E gira e gira e vai
E non fermarti mai
E gira e gira e vai
E non fermarti mai

Mettiti il casco e salta sul go-kart
E vai e vai col go go go-kart
E ballerai il twist del go-kart
Twist go-kart and twist go-kart

Non devi mai frenare sul go-kart
ma solo andare andare col go-kart
e poi ballare il twist del go-kart
twist go-kart and twist go-kart

La sola cosa che devi far
è di girare e accelerar
devi gridare e ballare il twist
del go-kart go-kart

Mettiti il casco e salta sul go-kart
E vai e vai col go- kart go-kart
E ballerai il twist del go-kart
Twist go-kart and twist go-kart

Ed ecco il twist
ed ecco il twist
ed ecco il twist
del go-kart.

CHE ME NE FACCIO DEL LATINO

Che me ne faccio del latino no no no no
se devo dire pane al pane ne ne ne ne
se devo dire vino al vino no no no no
che me ne faccio del latino no no no no
è un osso duro per me
sapete perchè lo devo studiar
ma non lo posso parlar
non sono un cretino
ma sempre in latini prendo tre
Con il francese tradurrei John Holliday
e con l'inglese Frank Sinatra capirei
col brasiliano Joao Gilberto ascolterei
e la figura del suonato non farei
e invece piovono tre sapete perchè
Ovidio Nasone non è un tipo per me
E poi Cicerone
è un gran chiacchierone
credi a me...
Se l'aritmetica serve a contar
se la grammatica serve a parlar
se la ginnastica serve a saltar
al professore chiederò


che me ne faccio del latino no no no no
se scrivo male l'italiano no no no no
se in casa parlano in romano no no no no
che me ne faccio del latino no no no no
E' un osso duro per me
sapete perchè Cornelio Nipote
non è un tipo per me
e Cesare Aurelio
non era un gran fusto
credi a me...

Che me ne faccio del latino no no no no

se devo dire pane al pane ne ne ne ne
se devo dire vino al vino no no no no
che me ne faccio del latino no no no no
è un osso duro per me
sapete perchè lo devo studiar
ma non lo posso parlar
non sono un cretino
ma sempre in latino prendo tre.

SI FA SERA

Ma quando si fa sera
siamo ancora qui
noi due
noi soli
e il mar

Siamo soli noi due
a due passi dal mare
quando è finita
una lunga giornata
e ci incontriamo
più felici che mai
che mai
che mai
perchè non ci vediamo
un istante per tutto il giorno
ma quando si fa sera
tu sei qui con me
abbracciata con me
sulla calda sabbia
stretta a me, a me
Siamo solo noi due
a due passi dal mare
mentre la luna
sta sorgendo per noi
e noi ci amiamo
più felici che mai
che mai
che mai
E sentiamo che vale la pena
di star lontani

se quando si fa sera
siamo ancora qui
noi due
noi soli
e il mare
noi due soli
e il mare.

SE PUOI USCIRE UNA DOMENICA SOLA CON ME

Se puoi uscire una domenica sola con me
mi porterò la Cinquecento di papà
t'aspetterò col batticuore e sai perchè
ti porterò con gli amici
no no no no, a ballare
no no no no sulla spiaggia
ma soltanto per baciarti in riva al mare
mare mare mare

Di pure ai tuoi che viene Elvira,
insieme a noi, di lei si fidano di certo,
ma non di me
poi dopo un po' la scarichiamo e sai perchè
ti porterò con gli amici
no no no no a ballare
no no no no sulla spiaggia
ma soltanto per baciarti in riva al mare
mare mare mare

Se puoi uscir una domenica sola con me
mi porterò la Cinquecento di papà
t'aspetterò col batticuore e sai perchè
ti porterò con gli amici
no no no no, a ballare
no no no no sulla spiaggia
ma soltanto per baciarti in riva al mare
mare mare mare

Di pure ai tuoi che viene Elvira,
insieme a noi, di lei si fidano di certo,
ma non di me
poi dopo un po' la scarichiamo e sai perchè
ti porterò con gli amici
no no no no a ballare
no no no no sulla spiaggia

ma soltanto per baciarti in riva al mare
mare mare mare

IN GINOCCHIO DA TE

Io voglio per me le tue carezze
si, io t'amo più della mia vita !

Ritornerò in ginocchio da te,
l'altra non è
non è niente per me,
ora lo so
ho sbagliato con te
ritornerò in ginocchio da te

e bacerò le tue mani amor
negli occhi tuoi
che hanno pianto per me
io cercherò
il perdono da te
e bacerò le tue mani amor.

Io voglio per me le tue carezze
si, io t'amo più della mia vita.

Io voglio per me le tue carezze
si, io t'amo più della mia vita.

ANDAVO A 100 ALL'ORA

Andavo a cento all'ora per trovar la bimba mia
ye ye ye ye   ye ye ye ye
Andavo a cento all'ora per cantar la serenata
blen blen blen blen   blen blen blen blen

E non vedevo l'ora di baciar la bocca sua
ye ye ye ye   ye ye ye ye
Ma si bruciò il motore nel bel mezzo della via
blen blen blen blen   blen blen blen blen

Amore aspettami corro a piedi da te
son cento chilometri che io faccio per te
Andavo a cento all'ora per trovar la bimba mia
ye ye ye ye   ye ye ye ye
Andavo a cento all'ora per cantar la serenata
blen blen blen blen   blen blen blen blen

Ciunga ciunga ciù ciunga ciunga ciù
la la la la la   la la la la
 

HO CHIUSO LE FINESTRE

Ho chiuso le finestre
e sto piangendo
lontano dal tuo mondo
lontano da te


Per te io sto soffrendo
le prime pene
perchè ti voglio bene
perchè ti voglio bene


Restano mille ricordi
le notti ed i giorni
son fatti di te
Sul davanzale una rosa
una rosa è fiorita non certo per me
per me per me !


Ho chiuso le finestre
e sto piangendo
perchè ti voglio bene
perchè ti voglio bene.

SONO CONTENTO

Sono contento perchè la mamma
m'ha dato i soldi d'andare al cine
con quelli che mi darà papà
anche Milena potrò portar

Sono contento perchè stasera
mi metterò le scarpe nuove
quando Milena me le vedrà
sicuramente sorriderà

Trecento da mamma
duecento dal babbo
e fanno cinquecento
sono quattrocento per l'ingresso
anche il gelato
le posso offrire

Sono contento perchè stasera
me ne andrò al cinema con Milena
le scarpe nuove e lei con me
sarò felice più di un Re.
 

IL RAGAZZO DEL MURO DELLA MORTE

Il ragazzo del muro della morte,
tra la gente che in piedi lo saluta,
gira gira sfidando la sua sorte
alle porte della città

Lui che gira sul muro della morte
e sorride per non aver paura
e sorride fingendo d'esser forte
alle porte della città

Mentre combatte la vita,
la più disperata
con mani d'acciaio
con cuore d'acciaio
e gira e gira ti pensa e ti ama
tu preghi per lui,
no non piangere, no non stare in pena,
se lui rischia ogni giorno la sua vita,
non cercar di cambiar la sua sorte,
la sua vita è il muro della morte

Mentre combatte la vita,
la più disperata
con mani d'acciaio
con cuore d'acciaio
e gira e gira, ti pensa e ti ama
tu preghi per lui
no non piangere, no non stare in pena,
se lui rischia ogni giorno la sua vita,
non cercar di cambiar la sua sorte,
la sua vita è il muro della morte
la sua vita è il muro della morte
è il ragazzo del muro della morte.

IL PRIMO WHISKY

Il primo whisky,
mi ha messo il fuoco liquido in cuor,
un doppio whisky
ha tinto il mondo di altri color
tre passi avanti
uno due tre
due passi indietro
uno due mille pensieri,
pensieri più neri del pelo di un gatto
che tutto ad un tratto mi taglia la strada di venerdì

E..il primo whisky,
ed il cervello senti frullar,
poi mille fischi
nel subcosciente senti volar
tre passi avanti
uno due tre
due passi indietro
uno due nella tempesta ti cade in testa
poi come un pallone le danno un calcione
come allo stadio gridano gol

E..il primo whisky,
in orbita mi ha fatto girar
un freddo whisky
mi ha fatto ad occhi aperti sognar
tre passi avanti
uno due tre
due passi indietro
uno due c'eran due lune legate alla fune
del babbo arrabbiato che dice se cado
domani ti mando a lavorar

Il primo whisky,
mi ha messo il fuoco liquido in cuor
un doppio whisky
ha tinto il mondo di altri color
tre passi avanti
uno due tre
due passi indietro
uno due mille pensieri
pensieri più neri del pelo di un gatto
che tutto ad un tratto mi taglia la strada di venerdì
di venerdì.